Come dipinge una intelligenza artificiale?

SPECIALE DICEMBRE – Pensate ai girasoli e alle notti stellate dipinte da Vincent Van Gogh. Oppure alla Guernica di Pablo Picasso o alle ballerine di Edgar Degas e Claude Monet. Dietro a queste grandi opere d’arte si cela il lavoro (cerebrale) e la sensibilità artistica dei grandi pittori. Ma cosa accadrebbe oggi se a dipingere ciò che vedono, e con quegli stili, non fossero degli umani ma una intelligenza artificiale, che è in grado di imparare dagli stimoli visivi che riceve e di elaborare algoritmi che la portano ad avere una creatività propria o ad applicare dei filtri per rielaborare le immagini? A rispondere sono gli scienziati dell’università di Tubingen, in Germania, che hanno sviluppato un algoritmo, che fa parte degli algoritmi di “deep learning”, cioè apprendimento profondo, in grado di dipingere delle foto nello stile dei vari pittori. Che cos’è il deep learning? Nello sviluppo di una intelligenza artificiale, l’obiettivo degli scienziati è quello di ottenere dei sistemi che siano in grado di apprendere da stimoli esterni e dall’esperienza, proprio come accade nel cervello umano. Per fare questo sono stati sviluppati degli algoritmi di apprendimento profondo, il “deep learning”, dove il sistema non agisce come un classico algoritmo in […]

Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *