Ecco i tre giovanissimi che viaggiano verso il Mare di Ross

SPECIALE GENNAIO – Non capita tutti i giorni di poter andare in Antartide. Lo sanno bene i tre giovanissimi ricercatori che sono partiti a bordo dell’OGS Explora per una spedizione della durata di due mesi, che li porterà a solcare le acque polari del Mare di Ross e a effettuare ricerche sul cambiamento climatico. A fianco di ricercatori senior e di  uno staff tecnico che già vanta un’esperienza in ambienti polari,  l’italiana Elisabetta Olivo, l’inglese Cristian Florindo-Lopez e il coreano Kim Sookwan sono i più giovani a bordo della nave: i primi due hanno ventotto anni, mentre Sookwan trentuno. L’Antartide è un continente su cui ognuno di loro ha svolto approfonditi studi negli scorsi anni, ma che solamente Sookwan aveva già  avuto modo di visitare. Una fortezza lontana, fredda e per molti inespugnabile. Ma non per il gruppo dell’Explora. Per Elisabetta Olivo, il Mare di Ross è una vecchia conoscenza: ha iniziato a studiarlo durante la preparazione della tesi di laurea magistrale, per poi effettuare un tirocinio formativo post laurea di sei mesi presso l’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (OGS), con l’obiettivo di creare un database per i dati sismici acustici di tutto l’Antartide. A novembre 2015, […]

Source link

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *